Giochi biblici

L’Italia è uno Stato indubbiamente laico, come sancito dalla nostra amata e rispettata Costituzione:

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

Sì lo so, non ci crede ovviamente nessuno. Sappiamo bene che la realtà è molto diversa. Appena un Ruini caca qualche sentenza dalla bocca, tutti a preoccuparsi di quanti voti si possano spostare se non gli si dà retta… senza contare i privilegi di cui gode il clero… alla faccia della laicità dello stato!
Vista l’italica situazione (ma non poteva restarsene ad Avignone il papa?) è meglio abituare fin da subito i nostri giovani virgulti, futuro del Bel Paese (il formaggio?), ad essere dei bravi cattolici, timorati di iddio e buoni conoscitori della bibbia.

E cosa c’è di meglio dei giochi, per plagiare le giovani menti dei bambini? Eh sì! La cosa migliore è plasmare fin da subito le loro piccole menti, prima che possano sviluppare un senso critico. Ecco che a tale scopo ci vengono in soccorso dei Lego biblici: imperdibili! Così i futuri chierichetti potranno giocare a far rivivere le gesta narrate nell’Antico Testamento. Certo l’Antico Testamento era abbastanza cruento e infatti i bimbi potranno divertirsi a giocare a massacri e stragi per la maggior gloria di Dio! Ma non solo anche inseguimenti, decapitazioni, sbudellamenti ecc.. Abbiamo poi immagini inedite di un dio quanto mai incazzuto che prende a clavate un re o mentre innalza alle cronache una banda di teppisti.

Un altro gioco da regalare ai vostri bimbi e con cui possono divertirsi anche i grandi è il Bibleopoly, la versione biblica del classico monopoli. Naturalmente non c’è prigione nel mondo del buon dio e così al suo posto si va in meditazione: si sa che per il papa e la sua allegra combriccola meditare prima di parlare è una punizione ben più severa della prigione. Infine non preoccupatevi potete costruire tutti gli hotel (in questo caso chiese) che volete, tanto l’ICI non si paga… conviene!

Annunci

8 Risposte

  1. povere le nostre menti plagiate

  2. io li leggo, i tag.

    • I tag sono l’anima dei post!
      Ma… Allora sei anche di quelle che leggono i titoli di coda alla fine dei film?
      Fantastica! Se tu non abitassi così lontana ti inviterei al cinema!
      😉

  3. E chiedo pure di far ripartire la pellicola da zero se li tagliano.
    Grazie 🙂

  4. A proposito di “speriamo non s’incazzi per questo post”, ti consiglio di leggere “Il lamento del prepuzio” di S. Auslander, comunque, credo che si farà solo qualche risata 😉

    • Ero già venuto a conoscenza dell’esistenza di questo libro mi pare proprio sul tuo blog, e poi ero andato anche a leggerne la recensione.
      Sembra molto apprezzato, ma è entrato nella terribile lista dei Libri Che Ho Intenzione Di Leggere Ma Prima Ne Dovrei Leggere Degli Altri. Categoria infame…

  5. Ma questo scivola via in due giorni..il tempo di sentirsi in colpa, ma solo un pochino!

  6. che figata questi lego! lo sbudellamento con pezzi di intestino che escono come wurstel è il mio preferito! ah avessi avuto questi giochi da piccolo ora non sarei dannato all’inferno!

    p.s. anch’io adoro leggere i tag!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: