Terremotati e terremotanti

Ho letto un articolo sconvolgente sulla situazione dei terremotati d’Abruzzo, di Helene Benedetti, e ve ne riporto alcuni paragrafi, copiati e incollati dal blog di articoloventuro, che spero vorrà perdonare il mio saccheggio (per l’articolo completo andate sul suo blog):

Non faccio in tempo a sedermi che cominciano a raffica i racconti dell’orrore:
“Dopo che hai pubblicato l’intervista che mi hai fatto ho ricevuto minacce, leggi qui questo sms”
“Mi hanno telefonato, mi hanno minacciato, dicono che se rilascio altre interviste mi denunciano, io ho detto solo la verità”
“Sai cosa ci fanno qui, riutilizzano le bottiglie dei tavoli e le riempiono con altre bottiglie degli altri tavoli”
“Non ci lasciano portare l’acqua nella tenda”
(penso, “se fanno un annuncio televisivo dicendo che a L’Aquila mancano cibo e acqua gli italiani si mobiliteranno di nuovo… perchè tutta questa indifferenza?
Probabilmente perchè questa vetrina mediatica deve risultare perfetta“)
“Hai saputo della roulotte che è andata a fuoco? Stavamo per bruciare vivi tutti”
“L’Enel ha abbassato i voltaggi e la notte va via la luce, ci svegliamo ghiacciati

E per quanto riguarda gli abitanti delle case popolari di San Gregorio…
“Siamo gli sfollati di serie B, noi delle case popolari saremo gli ultimi ad avere casa”
“Le nostre case classificate “C” (grossi danni strutturali) sono state riclassificate “A”(piccoli danni strutturali) senza ulteriore controllo, vogliono farci rientrare in quelle case e nessuno si prende la responsabilità di eventuali tragedie”
“Ho scoperto che le case popolari al comune erano registrate come stalle e garage e non come case“…
“La mia casa risultava una stalla… io sarei una mucca? Ti rendi conto di cosa ci hanno fatto?”
San Gregorio risultava terreno agricolo, non poteva essere usato come terreno edificabile, ci hanno fatto le case, ci hanno costruito un intero paese, ci hanno mandato a morire, la faglia che hai sotto i piedi è ad altissimo pericolo sismico!”
“Una ragazza aveva aperto un sito trasparente per raccogliere soldi per noi delle case popolari, l’hanno minacciata, gli hanno fatto chiudere il sito!”

A questo punto ho deciso di cercare altre notizie su Google. Ahimé la mia attenzione è stata però catturata da un altro terremoto, che ancora non c’è stato, ma che è previsto per il 27-10 nelle Marche.

Secondo voci incontrollate Giuliani (che ha smentito) avrebbe previsto un terremoto nelle Marche. A giudicare dalle mappe degli ultimi terremoti bisogna ammettere che ci sono state diverse piccole scosse nella zona di Ascoli Piceno. E a settembre scosse di medio-piccola intesità si erano ripetute più volte. Tutto qui.

Eppure su facebook la notizia impazza, e i media corrono sempre dietro a facebook. Incapaci di scrivere da soli le notizie, i giornalisti non fanno che cavalcare le varie onde che giungono loro alle spalle. Ma rendetevi conto che su facebook l’età media è di 12 anni! Sveglia!

Vorrei elencarvi le fonti (chi ha fatto partire la notizia), ma queste sono sconosciute. Allora vi dico semplicemente quali sono  le sorgenti principali (chi prendendo la notizia da facebook e rilanciandola, la fa arrivare al grande pubblico):

AGI – agenzia giornalistica italiana
yahoo
Resto del carlino (che però si comporta dignitosamente)

vabbé non ve li elenco tutti… guardateli da google su questa pagina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: