La zoccola e il pesce

G: Mi dica, secondo lei chi corre più veloce, la lepre o il cane da caccia?

R: Bah, non saprei, forse il cane da caccia…

G: E allora perché il cane non riesce mai a prendere la lepre?

R: Non saprei… perché?

G: Perché il cane corre per il padrone, la lepre in proprio.

Questa famosissima barzelletta (o se non vi ha fatto ridere chiamatela solo storiella) è attribuita a Gorbaciov. Io l’ho riportata in una delle tante versioni conosciute, secondo la quale Gorbaciov (G) l’avrebbe raccontata a Reagan (R) durante uno storico incontro.

La barzelletta di per sé non è eccezionale, ma crea una tensione sublime anche grazie all’occasione e il ruolo dei due dialoganti (Gorbaciov, rappresentante delle lepri, e Reagan, paladino dei cani da caccia).

Ma torniamo ai giorni nostri.

Storico incontro tra Berlusconi e Netagnao, Metammiao o come cacchio si chiama. Berlusconi racconta la barzelletta dell’umidità, meglio nota come la storiella del topo e la carpa, o per chi sa leggere tra le righe… la zoccola e il pesce.

Ora… chi dei due fa la zoccola e chi mette il pesce?

In realtà il significato della barzelletta è molto più profondo rispetto quello della storiella di Gorbaciov, ma più difficile da scovare:

Un inquilino in affitto (Gnetagnao) invita il padrone (Berlusconi) a casa: stasera, al buio, vieni a casa che ti faccio vedere le zoccole (Miettamiao sa che Berlusconi non potrà resistere). Il padrone ci va, si china, e acchiappa un pesce (immaginate voi dove).

Insomma ragazzi… avete capito bene… anche Israele ce l’ha messa in culo.

Annunci

7 Risposte

  1. Ma almeno gli israeliani l’hanno capita? Silvio inizia ad invecchiare..

  2. Silvio, Silvio, Silvio, hai perso lo smalto, neppure le vecchie barzellette sei in grado di raccontare, come farai in campagna elettorale?

  3. magari la barzelletta era diversa (sarà stata sicuramente una barzelletta sconcia), ma man mano che la raccontava avrà capito che non era il caso… non era tra le “mura amiche” dove ogni cosa gli è permessa ormai

  4. perché io non ho capito!?
    non ho capito!!!
    cioè, ho capito che come al solito ha fatto una figura di merda..
    ma non ho capito la questione dell’umidità. meno male che l’hai spiegata nell’ultimo paragrafo.

  5. l’ha solo raccontata male 😀 ma sarebbe stato bello se tutti fossero rimasti in silenzio. invece… evidentemente anche in israele hanno la psicosi di poter passare per scemi 😀

  6. Anche ad Israele allora c’è la regola:

    nel dubbio… ridi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: