Dite tutti “bravo” al nostro Premier che ha imparato una parola nuova!

13 marzo 2010: Rai: Berlusconi, inchiesta Trani ridicola e grottesca (ADKRONOS)

Mi occupo di cose serie, non di cose ridicole e addirittura grottesche”. Cosi’ Silvio Berlusconi in collegamento telefonico con il Tg4 risponde a una domanda del direttore Emilio Fede sull’inchiesta di Trani, nella quale ci sarebbero intercettazioni di colloqui del premier.

13 marzo 2010: Berlusconi: grottesco sinistra in piazza (ANSA)

E’ grottesco che si manifesti per la perdita’ di liberta’ quando e’ a noi che si cerca di togliere liberta’ di voto‘, afferma Berlusconi. Il premier commenta al Tg4 la manifestazione del centrosinistra a Roma.

15 marzo 2010: Berlusconi è indagato “A Trani violata legge” (ANSA)

Rai-Agcom, confermata l’indagine sul premier ‘Sono scandalizzato, e’ un’iniziativa grottesca’

Annunci

11 Risposte

  1. Sembra Bossi quando aveva imparato a dire: idem sentire.
    Lo ripeteva in continuazione anche quando non c’entrava una fava.
    Stammi bene
    S.

  2. Mi verrebbe da dire “grottesco”! Se non fosse delirante 😉

  3. Se un giovane come te, Ippaso, scrive ancora, nonostante tutto, Premier in maiuscolo, mi sento di dire che c’è speranza.

    P.S. Mi permetto di aggiungere che manca un tag: La Trippa.

  4. E’ davvero grottesco… idem sentire! 😀

    @ francesca:
    E’ incredibile la tua capacità di cogliere i dettagli… una “P” maiuscola, un riferimento a un dato film nei TAGS… complimenti!
    Si percepisce dai tuoi commenti la grande concentrazione che metti sempre nella lettura (e chi scrive non può che esserti sempre grato per questo).

  5. bentornato!!!!!
    beh, dai, è una parola difficile, pensa a quanto tempo deve averci messo per impararle, ora sarebbe stupido non usarla ogni 20 secondi…

  6. Ai bambini piccoli piace ripetere le parole che fanno arrabbiare i grandi. Solitamente è così. Una bimba della mia famiglia aveva imparato all’asilo “va fa in culo”. I genitori ovviamente la riprendevano, spiegando anche con pazienza che certe parole non vanno dette. Ma lei ci si divertiva e la ripeteva per dispetto, fintantochè ha tralasciato il tutto quando nessuno più ci ha dato peso. Non era più divertente.
    Berlusconi fa un po’ la stessa cosa: trovata una parola diversa, magari inusuale, la ripete fino alla nausea. Come un bimbo piccolo che ha bisogno di attenzioni.
    Non appena ci accorgeremo che di Berlusconi finalmente ne abbiamo piene le scatole, lo lascieremo agitarsi da solo, si stancherà di ripetere inutilmente le stesse cose. Sarà comunque sempre troppo tardi. Lo fa da vent’anni.
    Ciao, ippaso, un saluto.

  7. Immagino allora che il discorso di sabato sarà un tripudio di “grottesco” e del grottesco 🙂

  8. Voi dite che ora inizierà a ripeterla in continuazione come i bambini?

    Onnooooooo!

    Io credo che Berlusconi non si stancherà mai. Assomiglia tanto a Ercolino Sempre In Piedi. Magari si inclina, sembra andar giù, ma rimane sempre in piedi.

    Eppure non è fatto che d’aria.

    Chissà se anche il Nostro un giorno passerà di moda.
    🙂

    Un caro saluto a tutti!
    ippaso

  9. speriamo Ippaso. speriamo!

  10. vorrei commentare ma sto ancora fissando le foto dei giovani fascistelli in corteo e pregando un dio che non esiste che i miei figli non vengano su così.

  11. un applauso per la nuova parola! eeeh!!!
    [io in seconda media facevo uguale con la frase “oserei dire”. la ripetevo alla fine di ogni concetto. però ero in seconda media].

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: