La paura fisica di Dio.

Sappiamo tutti quel che sta succedendo al Cern di Ginevra. Gli scienziati stan tentando di vedere il Bosone di Higgs, la particella di Dio. Premetto che sarò molto impreciso e mi scuso con tutta la fisica.

Il nome altisonante, questa particella se lo merita tutto: è l’unica del modello standard non ancora osservata, e sarebbe quella che conferisce la massa alle cose.

Insomma è ciò che dà consistenza all’Universo. Sarebbe quasi una immagine di Dio. Sapremmo di cosa è fatto Lui, e di cosa siamo fatti noi.

Il problema è che ogni esperimento eseguito per osservare tale bosone, finisce male: si rompe sempre qualcosa. Un disastro.

Così il professor Nielsen, uno dei maggiori fisici nucleari al mondo (nonché uno dei creatori della Teoria delle Stringhe) ha dato una spiegazione scioccante a tutto ciò:

Deve essere nelle nostre previsioni che ogni macchina che produca bosoni di Higgs abbia una cattiva fortuna

anche Lui odia alquanto le particelle di Higgs, e cerca di evitarle.

Secondo il professore, ogni volta che al mondo starebbe per comparire una particella di Dio, ci sarebbe una specie di viaggio indietro nel tempo volto a sabotare l’esperimento. Il motivo? Non si sa. Forse genererebbe una catastrofe pari ad un Big Bang? Boooh! Sembra che la Natura odi il bosone, che non lo sopporti. Ma non si sa il perché.

La fonte autorevole, e i risvolti della fisica moderna, fan sì che questa strampalata teoria appaia non totalmente insensata agli occhi dei fisici. Ormai sappiamo che il concetto di tempo è del tutto illusorio e che è errato dire che il passato influenza il presente, il quale influenza il futuro. I fisici non si fanno scrupoli ad ammettere che un evento futuro possa avere ripercussioni nel passato. In questo caso, l’apparizione del bosone nel futuro influenzerebbe il passato distruggendo la macchina che lo ha mostrato.

Assolutamente inquietante.

Per un articolo completo leggete qui.

Annunci

21 Risposte

  1. Inquietante davvero…
    Adesso mi sorge un dubbio:
    Si parla di una cosa solo quando questa cosa si sa già…
    E se questi emeriti sapessero già cosa sarebbe in grado di scatenare la generazione di questa particella?
    Non sembra assurdo pensare che degli scienziati diano come risposta quella che potrebbe essere un sabotaggio dal futuro?
    Immagina per un attimo che qualcosa sia venuta a conoscenza di questi scienziati e che loro infischiandosene perchè magari non ritenevano la fonte attendibile, provino comunque l’esperimento. E non ci riescano perchè si rendono conto che in effetti quel che gli era stato detto, è reale e nn la fantasia di qualche folle…
    Un pò nello stile di John Titor!
    Sto fantasticando, lo so, però come è assurda la loro teoria, alla pari, lo può essere la mia quanto la loro è vera!
    Ciao! 😀

    • Lo scopo di questi esperimenti è confermare o smentire le ipotesi.
      Anzi, ricordo che un fisico del Cern mi disse che i risultati più belli son quelli che smentiscono completamente le ipotesi iniziali (e da matematico non posso far altro che concordare). Sarebbe bello vedere sto bosone, ma sarebbe eccezionale scoprire che il bosone di Higgs non esiste e che la teoria elaborata finora è una gran cazzata. Sai che rivoluzione sarebbe?

      Quindi assolutamente loro non “sanno”.
      Detto questo, la fisica quantistica è proprio strana. Nell’articolo linkato è citata una frase di Bohr:

      Siamo tutti convinti che la tua teoria è folle. Quello su cui non siamo d’accordo è se è abbastanza folle da avere qualche possibilità di essere giusta.

      E’ curioso che assomigli molto a una affermazione di San Paolo di moolto tempo fa:

      Credo poiché è impossibile.

      E’ inutile. Si pensava che progredendo la scienza dovesse avere sempre meno a che fare con la Religione e con Dio, eppure più si va avanti più si capisce che sbattiamo la testa sempre contro lo stesso Muro… 😀

      • Ma insomma… che centra con Dio? Dio è la risposta quando non sai il perchè di qualcosa, qui invece si certa di spiegare il perchè delle cose… A parte il nome di Particella de Dio, un pò come Attila, che c’entra?
        E poi non te la spacciare che conosci i fisici del Cern! Io conosco Frank…
        Alberto belle ricette cacchio! Pensa a cucinare però!
        sciààà

  2. + Non intendo quel Dio con la barba e con un figlio hippy. Dico “Dio” perché millenni di religionismo han fatto sì che non esistano più altri termini italiani per indicare chenneso “la sostanza generatrice dell’universo” (che ce ne sia o no una), o ciò di cui è attualmente “fatto” l’universo. E’ solo una comodità.

    + Non me la spaccio. Ricordo che una volta, quando ero ancora assetato di conoscenza, un fisico del CERN mi spiegò sta cosa, mica è un mio amico.

    + Non te la spacciare che conosci Frank of Frink, io conosco Fronk of Frunk.

  3. certo che il Bosone è fantasioso: per non dare nell’occhio una volta ha bloccato tutto con una mollica di pane fatta cadere da un volatile (non ho un link sotto mano,è roba di novembre 2009 mi pare) …e che una cosa che potrebbe inghiottire l’universo possa andare in blocco per una briciola di pane la dice lunga su quel che si dovrebbe permettere di fare ai fisici … tipo che invece di investire incredibili risorse per giocare a “fare Dio”, le si potrebbe investire per non far morire di fame i “suoi figli”, e far giocare i fisici a mosca cieca in tangenziale nell’ora di punta …se il tempo è relativo troveranno bene come non farsi tirar sotto da una macchina no?

    da ste parti lo conoscete Terry Pratchett?
    se non lo conoscete ne consiglio vivamente la lettura, di tutta la saga di mondo disco, un modo intelligente per darci dei (posso dire una parolaccia? la dico va) coglioni

    lascio degli assaggi:

    Essendo piatto, il Disco, non ha un vero e proprio orizzonte I marinai
    avventurosi che si erano fatti venire strane idee a forza di contemplare
    uova e arance e sono partiti per gli antipodi, hanno presto imparato che la
    ragione per cui le navi sembrano scomparire al di là del bordo del mondo è
    che esse SCOMPAIONO al di là del bordo del mondo…..

    …era una notte tranquilla, colorata dalla promessa dell’alba.La luna
    crescente stava tramontando:Ankh-Morpork, la piu’ grande citta’ delle terre
    intorno al Mare Circolare, riposava.Affermazione nn del tutto vera.
    Da un lato, i quartieri della città che di solito svolgevano attività
    quali, per esempio, vendere frutta, ferrare cavalli, intagliare piccoli
    ornamenti di giada, cambiare denaro e fabbricare tavoli, in complesso
    dormivano.A meno che gli abitanti nn soffrissero di insonnia. O come succede, nn si
    fossero alzati a fare pipi. D’altro lato i cittadini meno osservanti delle
    leggi erano svegli, occupati ad esempio a scavalcare finestre che nn gli
    appartenevano,a tagliare gole, a derubarsi, a ascoltare musica a tutto
    volume in cantine fumose, e in generale, a divertirsi un sacco.
    Ma quasi tutti gli animali erano addormentati, ad eccezione dei ratti: E
    anche dei pipistrelli, naturalmente. Quanto agli insetti…
    Il fatto e’ che molto raramente la prosa descrittiva e’ del tutto veritiera
    e durante il regno di Olaf Quimby II, vennero apportati provvedimenti
    legislativi per cercare di mettere fine a questo genere di cose e introdurre
    un po’ di onestà nei racconti. Così se una leggenda diceva di un eroe
    tanto famoso che “tutti gli uomini parlavano delle sue prodezze”, subito
    chiunque avesse cara la vita aggiungeva “salvo che per un paio di tizi nel
    suo villaggio natale, che lo reputavano un ladro e un sacco di altra gente
    che in realtà nn aveva mai sentito parlare di lui”.Una similitudine
    poetica era strettamente limitata ad affermazioni quali “il suo potente
    destriero era rapido come il vento in una giornata calma o, diciamo, forza
    tre”.E i discorsi su una fanciulla amata, con un viso capace di varare una nave,
    dovevano essere supportati dalla prova che la fanciulla avesse in effetti la
    faccia di una bottiglia di champagne.Alla fine Olaf Quimby fu ucciso da un poeta scontento durante un esperimento condotto sui terreni del palazzo per provare la controversa
    acutezza del proverbio “La penna è più forte della spada”. Proverbio che
    in memoria del nobile e’ stato emendato per includervi la frase “soltanto se
    la spada e’ molto piccola e la penna molto appuntita”.
    Dunque, circa il settantasette, forse settantotto per cento della città
    dormiva. Non che i restanti cittadini, che se ne andavano in giro furtivi
    presi nelle loro occupazioni generalmente illecite, notassero la pallida
    ondata che si riversava per le strade. Solo i maghi, usi a vedere
    l’invisibile, l’osservavano spumeggiare attraverso i campi lontani.

    -Scuotivento ..
    – Dimmi
    -Perche’ siamo qui?
    – Bhe , certi sostengono che il Creatore dell’Universo ha fatto il Disco e
    tutto cio’ che ci sta sopra. Secondo altri e’ una storia assai complicata
    che ha a che fare con i testicoli del Dio Cielo e il latte della Vacca
    Celeste. Altri ancora ritengono perfino che siamo il risultato
    dell’aggregarsi assolutamente casuale delle particelle di probabilita’….Ma
    se intendi perche’ siamo finiti qui ora…non ne ho la minima idea….
    – Ma pensi ci sia qualcosa da mangiare in questa foresta?
    – Si – rispose amaramente il mago – Noi!

  4. Il post di ippaso mi ha fatto venire in mente il libro di Dan Brown, Angeli e Demoni, e la scoperta della particella antimateria da parte degli scienziati. Quella particella che se toccava il fondo o i bordi dell’ampolla dov”era stata collocata, avrebbe distrutto l’umanità. La fantasia degli scrittori, spesso si avvicina a certe realtà. Sognare di poter fare o rifare quello che “dio” ha fatto, penso sia nella natura umana, cercare di spiegare il perchè le cose si formano è irresistibile, il più è riuscirci.
    Ma se tutti i tentativi per fare questo Bosone vanno male, non è che per caso “dio” non vuole? E’ una parte della scienza che terrà sempre per sè? Forse.
    Mi scuso con ippaso e pal9 per il mio banale commento, tra tanta scienza ed evelati commenti, ma sapete com’è alle tentazioni spesso si cede, ed io sono facile al cedimento.
    Ciao ippaso, sciàààà pal9.

  5. @senzacredercitroppo: Molto interessante questo Pratchett. Grazie per avercelo consigliato. Non sono un fan della fantascienza né dei romanzi utopistici, e ho da un paio d’anni un segnalibro infilato a metà delle Cronache Marziane di Bradbury, ma un tentativo con Pratchett potrei anche farlo!

    @speradisole: non è il tuo commento ad essere banale… credo che lo sia il mio post… ho commentato questa notizia nel modo più scontato possibile… ma forse non c’erano altri modi per farlo.

  6. ippaso: se interessa prova a scrivermi … magari … che palle sta roba che via internet se presti un libro violi il copyright … ma se scrivi te lo …presto …forse eh :-)!

    • Oggi son passato in biblioteca nel mio paese e ho visto due libri di Pratchett. Il primo della trilogia del Disco e un altro.

      Le copertine non mi ispirano molto a esser sincero, ma appena posso inizio a leggerlo e vedo se mi aggrada. 😉

  7. Io sono un romantico visionario…
    Alzo gli occhi al cielo cercando luci che non siano i soliti aerei e immagino veramente cosa potrebbe accadere se un giorno qualcosa di stravolgente, cambiasse radicalmente la nostra vista!
    Anch’io credo che Dio non sia solo la rappresentazione iconografica di una qualchessia religione che tenta di farsi strada tra i dubbiosi, io credo che dio sia intorno a noi. Noi respiriamo dio, noi vediamo dio tutti i giorni. La natura che ci circonda, quello che tocchiamo e facciamo ogni giorno è opera di qualcosa di straordinario. Io penso che gente come Einstein e Tesla, non solo hanno conosciuto dio, ma ci hanno persino parlato. Ma è difficile da spiegare, se con queste parole molti pensano al rito del prete che si rivolge al suo di dio. Non sono particolarmente credente, non è religione quella in cui credo io, per dio intendo quella forze e quella potenza che solo la natura può creare, indipendentemente dalla mano dell’uomo. Anzi,ultimamente penso che là dove l’uomo si è spinto troppo, inizia a ricevere segnali dalla terra che sta esagerando. E mi riferisco all’esplosione del vulcano, allo tsunami di 6 anni fa, ai terremoti… Alla falda petrolifera del messico…
    QUeste cose reali dovrebbero far riflettere più di tutte!
    E per quanto riguarda il mio blog, qualcuno dice che cucino da dio… Ahaha!
    A presto e complimenti, scrivete davvero post interessanti!

  8. Grazie per i complimenti.
    Per citare due scienziati hai scelto Einstein e Tesla. Sono sconvolto di come Tesla stia entrando sempre di più nell’immaginario di tutti. E’ morto quasi dimenticato e ora è una icona della scienza americana, appare nei film, nei cartoni animati, …

    Comunque la voglia di sapere, di conoscenza è sempre grande. Non vedo l’ora che ci riprovino a vedere sto Bosone di Higgs. 😀

    • Tesla tira cacchio!
      Ne sanno qualcosa gli appassionati di command & conquer…

      • Ho studiato elettronica alle superiori.
        Tesla era uno dei miei preferiti!
        Ne conosco la storia e ho letto parecchio su di lui!
        Mi sono avvicinato alle sue scoperte anche grazie a degli esperimenti che mostravano in tv per far vedere il funzionamento dei campi elettrici.
        E poi mi affascinava la sua teoria che era possibile, sfruttando il campo elettromagnetico terrestre, poter muovere dei veicoli senza motore, ma solo con l’induzione del campo stesso.
        Io credo davvero che quest’uomo fosse capitato nell’epoca sbagliata!

  9. ippaso: ti consiglio diiniziare con LA LUCE FANTASTICA
    altro “filone”, che non ha a che vedere con Mondo Disco, è la saga in tre libri de IL PICCOLO POPOLO DEI GRANDI MAGAZZINI
    “niomi” che vivono nelle intercapedini di un emporio che ritengono essere l’universo … nulla esiste oltre il loro universo …fino a che , mentre F.lli Arnold annuncia la fine dell’universo con la stagione del “fuori tutto”, dallo “spazio” arrivano niomi “alieni” (di campagna) … tutte le certezze, la fede in F.lli Arnold … il “mondo conosciuto” va messo in discussione … è divertentissimo e rappresenta tanto bene quello che siamo noi tutti …
    un assaggio, riportando le pagine del libro sacro: “il libro degli niomi”, che introduce i vari capitoli

    In principio …

    I. In principio era il Sito, e il Sito era un Terreno Fabbricabile.
    Il. E venne F.lli Arnold sulla faccia del Sito (dal 1905) e
    vide che Esso si prestava.
    III Poiché era ubicato per il Corso.
    IV. Sì, e non era lontano dalla Fermata degli Autobus.
    V. E F.lli Arnold (dal 1905) disse: Fiat Emporium. E che
    Esso sia un Emporio quale mai si vide al Mondo.
    VI. Che esso si estenda da Palmer Street a Fish Market, e che abbia la facciata sul Corso e il Retro in Disraeli Road.
    VII. Che l’Emporio s’innalzi per cinque Piani più lo Scantinato. Che vi siano Ascensori. Che il Fuoco arda in eterno nella Sala delle Caldaie. E che all’ultimo Piano vi sia la Ragioneria, affinché d’ogni cosa si renda Ragione e si tenga Conto.
    VIII. Esso si chiamerà Emporio F.lli Arnold (dal 1905), e il suo motto sarà: Tutto Sotto Un Solo Tetto.
    IX. E così fu.
    x. E F.lli Arnold (dal 1905) divise l’Emporio in vari Dipartimenti o Reparti: Abbigliamento Maschile, Abbigliamento Femminile, Utensili Casalinghi, Ferramenta, Articoli Igienico-Sanitari e così via. Dopodiché creò gli Esseri Umani, e disse Loro: Ecco, qui troverete Ogni Cosa.
    XI. Poi F.lli Arnold (dal 1905) disse: Vi siano Camion, e i Camion siano di color Rosso e Oro, acciocché tutti sappiano che F.lli Arnold (dal 1905) effettua Consegne a Domicilio di Tutte le Cose.
    XII. E nell’Emporio vennero i Niomi, e quella sarebbe stata la loro Dimora, nei Secoli dei Secoli.
    da IL LIBRO DEI NIOMI, Scantinati, VV. 1-12

    XIII. E al/’Emporio non v’era né Giorno né Notte, ma solo gli Orari – d’Apertura e di Chiusura. Piovere, non ci pioveva. Nevicare, non ci nevicava.
    XIV. E i niomi ingrassarono e si moltiplicarono col trascorrere degli anni. Essi erano divisi da Rivalità e ingaggiavano fra loro Guerricciuole, Reparto contro Reparto, e dimenticarono tutto quello che un tempo sapevano sull’Esterno.
    xv. Poiché infatti – dicevano essi – non ha forse F.lli Arnold (dal 1905) posto Tutto Sotto Un Solo Tetto?
    XVI. E quelli che obiettavano: «Forse non proprio Tutte le Cose» venivano derisi crudelmente e sbeffeggiati.
    XVII. E altri niomi dicevano: «Anche ammesso che un Esterno vi sia, cosa potrebbe esservi – colà – meglio di ciò che qui abbiamo e che ci occorre? Poiché infatti qui abbiamo Energia Elettrica, e il Reparto Alimentare, nonché ogni sorta di Divertimenti».
    XVIII. E così le Stagioni trascorsero, più fitte dei tegami nel Reparto Casalinghi (Terzo Piano).
    XIX. Finché un Forestiero non venne da Lungi, gridando a gran voce. «Guai in vista!» gridava. «Grossi guai!»
    da IL LIBRO DEI NIOMI, Piano Primo, vv. 12-19

  10. Come ho già detto non sono un fan degli scrittori di fantascienza, ma devo ammettere che questa pagina è bellissima.

  11. anch’io non amo molto i libri di fantascienza, ma mi sono molto appassionato a tutta la saga (e dico saga) di Asimov.

    @senzacredercitroppo: riusciresti a farmi un paragone di Pratchett con Asimov per averne un’idea più completa? Da quello che hai postato finora, sta venendo voglia anche a me di leggerlo. E penso che a breve lo farò!

  12. indio: Pratchett NON E’ uno scrittore di fantascienza e neppure di Fantasy (benchè così lo descrivano) Pratchett fa una satira divertente, intelligente, colta e spietata delle “miserie” dell’umanità …Pratchett non parla “dell’universo” ma del “multiverso” … :-)!
    come scheda non è il massimo, ma visto che evidentemente avete internet, qualcosina su Prathett la trovate qui
    http://it.wikipedia.org/wiki/Terry_Pratchett
    se invece cercate sui siti di lingua inglese scoprirete migliaia di siti di lettori, fans, comunità, giochi di ruolo … tutti dedicati a Mondo Disco …se parlate inglese esiste perfino un sito dove scaricare tutti i suoi libri e audio lilbri in lingua originale (ma visto che la sua comicità fa gran uso di giochi di parole, l’inglese dovete conoscerlo davvero molto bene – se interessa chiedetemelo)
    anche se in verità non è il primo pubblicato, io consiglio ancora di partire a leggere da LA LUCE FANTASTICA, per la serie Mondo Disco (gli altri poi vorrete leggerli tutti, ne son quasi certa, e quando, come me, avrete letto TUTTO vi sentirete orfani) e la saga del PICCOLO POPOLO
    saluti

  13. dimenticavo: se non trovate i libri in biblioteca, comprate le edizioni TEA, sono le meno costose per Pratchett

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: