Dialogo di due scrittori in crisi

Brano tratto da una conferenza di Calvino.

E lì seduto, in quel pomeriggio romano, con questo scrittore, che si chiama Carlo Cassola, l’autore di Fausto e Anna e La ragazza di Bube, lo scrittore che in mezzo a questa nostra Italia che esplode d’euforia e di modernità, continua a scrivere magre e austere storie provinciali di sottile malinconia.
– Il nostro tempo… Riuscirà a esprimere veramente il nostro tempo chi riuscirà a voltargli le spalle, chi cercherà le cose profonde, non le apparenti, le cose che restano, non gli aspetti passeggeri…- diceva Cassola.
– Ma bisogna viverlo questo tempo, buttarcisi dentro, patirlo…- dicevo io.
– No, bisogna opporgli un rifiuto, non accettare le sue ragioni, non leggere nemmeno il giornale,- diceva Cassola.
E io: – La letteratura di domani sarà quella che potrà nascere da noi completamente distratti, ansiosi, divoratori di carta stampata, innervositi dagli ingorghi del traffico stradale…
E Cassola: – Tutti gli scrittori in cui noi abbiamo trovato una vera immagine dei loro tempi erano invece considerati dai loro contemporanei come scrittori fuori dal tempo, solo perché erano fuori dalle mode…

Poi ci separiamo. Lui torna alla piccola città toscana dove fa il professore, alla sua vita tranquilla, solitaria, assorta, a leggere e rileggere i suoi classici; io torno alla grande casa editrice dell’Italia del Nord dove lavoro, a divorare il mare di carta che si stampa nel mondo spesso inutilmente, torno alla vita sempre in movimenti e a nervi tesi dell’attività industriale, senza mai un minuto di pausa, di concentrazione.
Lui per raggiungere eterne verità umane ritorna a raccontare i lunghi pomeriggi casalinghi delle ragazze di campagna; io per esprimere il ritmo della vita moderna non trovo di meglio che raccontare battaglie e duelli dei paladini di Carlomagno.

Annunci

6 Risposte

  1. … con il che, più ti illudi di essere “presente al presente” più ne sei lontano, meno lo vivi e lo conosci/riconosci …
    un giorno, per ragioni che non credo serva raccontare,ma si possono intuire, mi ritrovai a pensare come la vita venga messa completamente a fuoco solo quando “si allontana” …ne dedussi che vivere è roba da presbiti che mettono la giusta distanza tra sè ciò che guardano

  2. Sto con Calvino, lui vive.
    Cassola respira, ma non vive
    Ciao ippaso,

  3. Io ho divorato le pagine dei libri di Calvino. Sto con Calvino. Ma non leggo molti giornali, né guardo molto la TV, sono tutt’altro che frenetico (pal9 potrà confermare), nel quotidiano sono un Cassoliano (o un cassone?).

    😀

  4. ma Calvino, che con il cavaliere inestistente mi ha “fatto passare oltre” l’adolescenza (insieme ad un altro bel po’ di roba …ma è sempre un’altra storia), così come con il visconte dimezzato e il barone rampante (gli altri libri li ho letti più tardi nella vita) per “capire il presente” come ben dice nel brano che riporti, usava il “passato” ….che, se non fraintendo, è quel che dice … passando dalla parte di Cassola
    (“io per esprimere il ritmo della vita moderna non trovo di meglio che raccontare battaglie e duelli dei paladini di Carlomagno.”)
    o fraintendo?
    dopo di che, nulla aiuta meglio a capire la condizione in cui ci si trova che l’allontanarsene

  5. P.S: non è che mi sto prendendo troppo spazio in un blog altrui? caso mai ditemelo eh

    • Siamo contentissimi di ampliare la nostra rete di contatti internettiani e ancora più contenti di leggere i tuoi commenti.

      Hai ragione su Calvino, credo. Se lui ha proposto questo dialogo, sicuramente si ritrova anche un po’ nelle posizioni dell’altro. Altrimenti non lo avrebbe trovato tanto interessante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: