«Signore perdona la Chiesa per quello che ha fatto»

Don Aniello trasferito. Via da Miano, da Scampia, via. Lo mandano in uno dei quartieri bene di Roma. Il titolo è tratto da uno degli striscioni esposti per protestare contro la decisione.

Non scrivo un articolo, ma potete approfondire la questione su vari quotidiani (ecco ad esempio il corriere).

Mi preme solo pubblicare il video di una testimonianza pro-Aniello:

Annunci

6 Risposte

  1. Mi viene un dubbio, anzi più di uno. Quando una persona, come un sacerdote, riesce in qualche modo ad essere in sintonia con la gente, magari la parte più povera della gente, viene allontanato.
    Perchè?
    L’articolo del corriere cita mons. Oscar Romero, vescovo salvadoregno ucciso perchè parlava ai poveri e voleva una chiesa povera.
    Non ho mai capito perchè il Vaticano abbia scomunicato i vescovi sud americani che diffonndevano la “telogia della liberazione” sostenendo che Cristo non è mai andato a braccetto con i dittatori.
    Dove sta lo scandalo?
    Forse i dittatori servono, ma allora Cristo a che è servito?
    E’ un argomento difficile, ma molto affascinante, almeno per me.
    Ciao Ippaso.
    P.S. Mi ci vorrebbe il traduttore per quello che dice la signora del video, in stretto napoletano. Mi fido di quello che hai detto:è una fan del sacerdote cacciato da Scampia.

    • Translation:
      Quelli che han fatto qualcosa qua dentro sono: Don Michele da tanti anni, da prima di Aniello, poi c’era Don Pietro il grasso, Don Pietro il magro che ha 81 anni, che cosa deve fare ancora?
      Che mandino Don Pietro fuori e facciano restare lui qua dentro! Qui ci vogliono persone con LE PALLE! Aniello è uomo, ha le palle ed è un prete. Qua dentro non c’è stato mai nessuno così. Se ne son guardati tutti.

      La signora in questione ragiona secondo il metro che han da quelle parti per misurare le persone: sei uomo se hai le palle, se non indietreggi mai. La grande dote di Aniello, rarissime in quelle terre, è quella di “essere uomo”, di essere riconosciuto come uno “con le palle” senza usare la forza, ma semplicemente la parola e tanta buona volontà.

      In questi anni sono tante le persone da lui strappate a droga e criminalità. Eclatante fu il caso del boss Torre:
      http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2010/7-giugno-2010/ero-boss-ora-odio-camorra-1703156515643.shtml

      E’ quasi incredibile, l’immagine di lui, ex capoclan, inginocchiato come il più piccolo degli uomini a pregare in Chiesa anche dopo la fine della Messa…

    • Con Cristo hanno fondato una religione. Ti pare poco?
      Era oscar Romero che ha detto: “se aiuti i poveri ti fanno santo se invece cerchi di scoprire perchè c’è la povertà ti fanno fuori!” o qualcosa del genere…

  2. Grazie ippaso della traduzione e dell’arricchimento con l’articolo del corriere di mezzogiorno.
    Si capisce che la rimozione di questo sacerdote è un segnale mandato alla camorra, da parte della gerarchia cattolica (almeno quella di Napoli), che la chiesa non ha cambiato campo.
    E’ rimasta coi più forti.
    Una bella delusione.
    Ciao ippaso.

  3. Altro che perdona la Chiesa! Son da prendere a calci! come i nostri politici.
    La mafia può tutto, noi no. C’è gente che protesta, gente che si arrabbia e poco che cambia.
    Bravo Ippy che ci tieni aggiornati.
    Come cambiamo le cose?

  4. La Chiesa si è chiaramente tirata indietro. Don Aniello aveva già subito molte minacce ma lui voleva restare.
    Forse la Chiesa ha temuto di avere a che fare con un altro Don Peppino Diana, con tutte le critiche piombate sulle istituzioni per averlo lasciato solo.

    Questa volta han preferito allontanare Don Aniello in silenzio da quelle terre, con il tacito (proprio il caso di dirlo) appoggio di tutti i media, che evitano l’argomento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: