Panta scarpe

Non fatevi ingannare dal titolo: Non sto pubblicizzando un nuovo abbigliamento moda primavera 2011. Panta non sta per pantalone!

Panta rei os potamòs

Ovvero tutto scorre come un fiume, è il motto della filosofia di Eraclito. Tutto passa, niente è mai uguale a se stesso, io non sono la stessa persona che ha iniziato questo post e ogni lettera che state leggendo è stata compitata da una mano diversa. Ma vabbè, in realtà non volevo sproloquiare di filosofia, volevo solo pubblicare le foto delle mie fedelissime scarpe da corsa che stan per andare in pensione e trasformarsi in scarpe da scampagnate e pic nic primaverili.

Fate partire questo video youtube per avere il giusto sottofondo musicale. E’ la stessa canzone che sto sentendo io mentre scrivo.

E ora ecco le mie scarpe:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le scarpe sono considerate nel nostro Mondo nostre compagne inseparabili. Pensate alla loro importanza ne La Tregua di Primo Levi. Levi ne parla in continuazione, più di ogni altra cosa. Memorabile questo passaggio:

Il discorso tornò sulle mie scarpe, che nessuno dei due, per ragioni diverse, poteva dimenticare. Mi spiegò che essere senza scarpe è una colpa molto grave. Quando c’è la guerra, a due cose bisogna pensare prima di tutto: in primo luogo alle scarpe, in secondo alla roba da mangiare; e non viceversa, come ritiene il volgo: perché chi ha le scarpe può andare in giro a trovar da mangiare, mentre non vale l’inverso.

Pensate poi ad Abebe Bikila. Considerato un eroe, una leggenda, per aver vinto la Maratona Olimpica di Roma ’60 scalzo. Solo un eroe può vincere senza scarpe, senza le alleate naturali dell’essere umano.

Tornando alle mie volgari scarpe rovinate, mi provocano una certa sensazione, che non posso descrivere bene. Ho provato a paragonarla a quella delle scarpe di Van Gogh, ma no, è diverso.

Mi sembra più che altro di essere un guerriero che tornando alla sera all’accampamento osserva i bolli sulla sua corazza, e li mostra fiero ai propri compagni d’arme.

Annunci

15 Risposte

  1. bel post!!
    senti, posso fare una piccola critica?
    non te la prendere, ma io direi piuttosto scarpa rei… 😉

    • Ahhhh 😀
      è vero, che scemo che sono! Sai com’è… mi son fatto un attimo fuorviare dall’accostamento Panta(loni) e scarpe, e ho perso di vista il significato delle parole.

      Scarpa rei!

      Pazienza, il titolo panta scarpe, anche se perde molto fascino, mi piace lo stesso.

      Panta scarpe = Tutto Scarpe… potrebbe essere il nome di un ingrosso calzature… :S

      Ciao e grazie!

      • si, in effetti Panta scarpe mi dà molto l’idea di un nuovo fashionissimo e trendyssimo indumento 🙂 Oppure una nuova moda…
        in ogni caso suona molto bene 😀

        • altrimenti “scarpe diem”, come cita un negozietto a garbatella :=D

          • Certo abbiamo il nome dei negozi e il nome del nuovo prodotto… ora basta un po’ di spirito imprenditoriale e qualche centinaio di migliaia di euro… e possiamo far partire il nostro bisiniss in franchising!

  2. Il tuo post, molto simpatico mi ha fatto venire in mente i nostri soldati con le scarpe di cartone, nell’inferno della neve e ghiaccio della Russia, nell’ultima guerra.
    Rigoni Stern le ha descritte, e le metteva a confronto con quelle dei russi, morbide e confortevoli, fatte di pelle di animale.
    Anche le scarpe sono una bella invenzione e l’uomo c’ha lavorato da sempre.
    Ciao ippaso, un abbraccio.

  3. Io direi che è ora di comprare un paio di scarpe nuove 😛

  4. Infatti il contadino,ha scarpe grosse e cervello fino.
    Ciao ippaso.

  5. Ancora non troppo bene,non volevo rispondere finchè il tutto non era passato,ma mi mancavate.
    Ti ringrazio ippaso un abbraccio.

  6. E io che speravo in un nuovo modello di sandalo.
    Va be’, sarò costretta a frivoleggiare altrove…

    • Addirittura un nuovo modello di sandalo?
      Sarebbe difficile usarlo per correre, specie su sentieri di collina e altri posti fangosi… :S

      Comunque benvenuta e spero che passerai di tanto in tanto a frivoleggiare da queste parti. Se su sto blog scrivo solo io… diventa così noioso… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: