Ridiventa straccio

Le proteste dei giovani dilagano in tutto il mondo. Non ho voglia di sbrodolare quassopra cercando di scrivere le mie opinioni, voglio solo farvi vedere la protesta che più mi ha colpito.


Avete ragione: dal video non si capisce una emerita minchia… ve lo spiego:

Alcuni attivitsti russi “antipovertà” sono saliti a bordo dell’Aurora, il glorioso incrociatore (ora museo) che sparò il colpo di cannone verso il Palazzo D’Inverno, dando il via alla rivoluzione russa del ’17. Han issato il Jolly Roger sul pennone, e con questo che garriva al gelido vento del Nord han sparato fumogeni rossi dalla bocca del mitico cannone.

Un gesto sicuramente carico di significato per i russi.

E come spesso faccio arrivo alla spiegazione del titolo. La bandiera dei pirati mi ha fatto pensare che questi ragazzi non avrebbero mai potuto issare la falce e il martello, che non rappresenta più le loro istanze  (nonostante il loro riferimento sia chiaramente alla Rivoluzione Comunista del ’17, con tutto quel che si porta dietro: la caduta dello Zar e “tutto il potere ai Soviet”…).

Gli indignados di tutto il mondo, a torto o a ragione, stanno percependo di non potere contare sul Comunismo/Sinistra_in_generale né su altro, e che non resta loro nient’altro che la pirateria (l’assenza di ideologia, di colore, di schieramento, di idea di fondo, di significato nascosto… solo la percezione nitida di “quel che va fatto”).

Da qui, accompagnata dalla speranza di un cambio di rotta (per restare in tema), ho citato nel titolo quella famosa poesia di P.P.Pasolini nella quale il poeta chiedeva alla Bandiera Rossa

ridiventa straccio, e il più povero ti
sventoli.

Annunci

7 Risposte

  1. Sagge parole quelle di Pasolini.
    Ciao ippaso.

  2. ho l’impressione che dovremo reinventare e reinventarci, non so quanto le categorie del passato e del presente possano aiutarci inquesto momento…

  3. Probabilmente stiamo assistendo a cambiamenti profondi di cui non vediamo le prospettive, come in un bel quadro, siamo troppo vicini per capire.
    Solo pochi anni fa nessuno avrebbe potuto immaginare quello che è accaduto nel Nord Africa. Comunque vada a finire là, nel Nord Africa, oppresso da tiranni, è finita un’epoca.
    E forse i poveri, quelli veri si stanno risvegliando.
    Un tempo hanno sventolato la bandiera rossa, oggi, per un domani più giusto, troveranno un altro simbolo ed un’altra utopia, ma secondo me il cambiamento è appena iniziato ed è globale.
    Inimmaginabile solo pochi anni fa.
    Mia nonna mi raccontava un sacco di “metafore” campagnole e nella sua saggezza cercava di trasmettermi un’idea di “limite”, Diceva “Alla gallina ingorda scoppiò il gozzo”. Mi sembra che stia accadendo a questo mondo comandato da pochi ricchi ingordi. Stanno scoppiando.
    Ciao Ippaso, un abbraccio.

  4. Ciao, so che non centra nulla con il tuo post ma conoscendo la tua sensibilità e quella dei tuoi lettori ti invito qui:
    http://moleskyne.wordpress.com/2011/10/31/vivisezione/
    Ciao e grazie

  5. Avete ragione, abbraccio tutti i vostri commenti, bisogna ragionare con altre categorie, per nuovi ideali, … bisogna abbandonare le vecchie vie del potere… ma io credo che la bandiera rossa, se ridiventa straccio, e solo se lo fa davvero, potrà seguirci lungo questo nuovo percorso.

    Un abbraccio a tutte (uauuuu quante fanciulle a commentare questo post 😳 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: