L’arte della politica

Due ritocchi:

Il quadro di Picasso “Les Demoiselles d’Avignon” racconta la situazione politica di ieri, mentre il quadro di Norman Rockwell (non so il nome però, ho sudato a ritrovarlo sulla rete!) ne racconta quella di oggi.

Non si vede bene, ma grazie ad una veloce photoshoppata il ragazzo si sta facendo cancellare dal braccio la scritta “Monti”. Un altro amore infranto.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

«Un pene eiaculante con un primo ministro italiano attaccato»

Questa notizia mi ha fatto morir dal ridere:

Silvio: «Ruby è pazza, dice di aver visto ballare nude la Gelmini e la Carfagna ad Arcore»

fonte: sole24ore.

Continua a leggere

Trends 1 – anal fisting

Il post di oggi sarà il primo di una allegra serie, o almeno spero.

Google Trends

Continua a leggere

Dimmi cosa cerchi, ti dirò chi sei #4

Prima di tutto devo fare un doveroso ringraziamento a porcone su facebook e tettona che legge che nell’ultimo mese ci hanno portato la bellezza di oltre 500 e 300 contatti rispettivamente (e in questa prima metà di febbraio stiamo assistendo ad una clamorosa rimonta di “tettona che legge”).

Ma non perdiamoci in ciance e andiamo subito alle migliori ricerche del mese. Qui le vecchie puntate.

Continua a leggere

We all kiss panties

erlusconi e le mutandine da donna

E’ uno strano piacere quello provocato da una mutandina femminile, difficile da spiegare. Tutti ne siamo un po’ affascinati, dobbiamo ammetterlo. Le nostre mutande sono brutte, con un mollone antiestetico e il pacco in bella vista, con i pelazzi che fan capolino, blahhhhhhh…

Le mutandine delle donne invece sono un’altra cosa. Non posso non tirare un sospiro da innamorato pensando a loro. Ma poi basta, mi fermo qui. Mi piace scherzare sul mio blog ma mica sono un pervertito, io.

La perversione mutandofila è tremenda. Chi ne è affetto può perdere il senso della realtà in qualunque momento e iniziare a sognare perizomini rosa. Non si può scherzare con i perizomini rosa: quando ti catturano sei fritto. Ti alieni dal resto del mondo con la bava alla bocca. Può accadere mentre studi, mentre guidi, mentre fai la doccia (e il flessibile diventa all’improvviso inflessibile), può accadere ovunque… addirittura a Bruxelles mentre parli dell’imminente summit di Copenhagen con Gordon Brown, Sarkozy e compagnia bella.

Continua a leggere

Le monde di monsieur Berlusconi

Silvio perdonaci! E’ da un po’ di tempo che ti stiamo trascurando. Proprio te che con le tue generose performance ci hai sempre permesso di mantenere in vita questo blog. Già. Quando tutto stava per finire, quando il mondo scorreva placido e tranquillo senza offrirci alcuno spunto, quando questo blog è stato vicino alla chiusura per assenza di notizie, TU ci hai sempre risollevati dalle nostre ceneri con una delle tue geniali boutade.

Devi perdonarci, e sappiamo che dall’alto della tua Grandezza lo farai, se in questo periodo ci siamo fatti prendere da demoniache passioni come il sesso fra animali o da perverse ricerche sulla lunghezza del pene (che certamente tu saprai apprezzare). Non siamo però i soli ad avere questo enorme debito nei tuoi confronti. Ormai anche la stampa, nazionale ed estera, campa sulle tue imprese. Così quei bastardi porci comunisti di Le Monde hanno pensato di sfruttare la tua lungimirante visione del mondo per farsi pubblicità.

La ministronza

In questi giorni è uscito nelle fumetterie un fumetto intitolato “La ministronza”. Ne è protagonista un personaggio “ispirato” (per usare un eufemismo) alla nostra gggiovane ministra Giorgia Meloni, che nel fumetto diventa “Giorgia Mecojoni”. L’intento è satirico, ma i toni sono spesso esagerati e hanno causato uno sconquasso politico. Tutti hanno voluto dire la loro sul fumetto, e voglio riportarvi le dichiarazioni (tutte rigorosamente vere) dei maggiori politici. Visto che si tratta di commenti ad un fumetto ho preferito farli a fumetti. Continua a leggere