21 grammi

Mi è capitato una volta, contravvenendo a un precetto di San Paolo, che il sole tramontasse sulla mia ira. Anche se dire ira è esagerato – ero solo un pochetto arrabbiato – questo fatto resta comunque un evento assai raro, visto il mio carattere mite. Quella sera il letto si ruppe sotto al mio peso: la congiunzione tra il corpo del letto e la gamba in fondo a destra cedette.
Continua a leggere

Annunci

Animal Explosions: Il cavallo annacquato

Vi sarà già capitato di vedere un cavallo. Il cavallo è una bestia simile ad un grosso cane, ma con una particolarità: caca sempre e ovunque.

Abbiamo nella bibliografia italiana celebri scrittori che hanno reso immortale la peculiarità del cavallo. Riportiamo qui di seguito un brano tratto da Il Circo Loffion degli Squallor, pura poesia:

Ma l’attrazione dello spettacolo, nei minimi dettagli,
è il cavallo che viene introdotto in questo momento
come potete vedere,
il cavallo che si chiama Pascalone,
un cavallo con tradizione italo-cubane-napoletane
che va a gettoni:
infilando una moneta di venti lire
il cavallo caca, caca, caca.
Ma il numero non finisce qui,
perché c’è il raccoglitore che sotto,
che al ritmo di trentamila battiti al minuto
raccoglie gli escrementi e li sputa al pubblico.

Questa cacata libera dell’equino pare sia dovuta ad un problema fisiologico: il cavallo non è in grado di chiudere lo sfintere anale (o forse non ce l’ha proprio). Avete presente quel che succede quando il dottore vi infila la supposta nel culo? Le chiappe che si stringono e il buco che non ne vuole sapere? Se voi foste cavalli non opporreste alcuna resistenza.

Continua a leggere